Fregola sarda, varie tipologie

Nuovo prodotto

Scheda tecnica: Pasta tipica sarda ottenuta da un impasto di semola di grano duro e acqua.

Temperatura di lavorazione: Compresa tra i 14° ed i 17° centigradi, mentre l’essicazione avviene su telai in legno ad una temperatura tra i 26° ed i 35° centigradi.

Tempo di essicazione: 22 ore

Confezione: buste alimentari in pvc, confezioni sottovuoto.

Ingredienti: semola di grano duro, acqua, sale.


Maggiori dettagli

2700 Articoli

2,55 €

Dettagli

Durata prodotto: 12 mesi.

Confezioni: il cartone consta di 8 confezioni da 500 gr. a scelta tra tutta la gamma disponibile nella categoria Fregola e Malloreddus.

Altre informazioni: Frutto di una tradizione secolare radicata nel territorio di Sardegna, la fregola o “Fregula” in sardo è un piatto tipico sardo dai sapori e profumi inconfondibili; le materie prime vengono lavorate in tempi rapidissimi, per mantenere integre tutte le caratteristiche organolettiche del prodotto, la fragranza e il profumo del grano appena raccolto.

Simile al CusCus, pasta tipica del mondo arabo, si presta benissimo ad essere utilizzata per piatti a base di pesce, cozze, arselle, vongole, in sostituzione al tradizionale riso, trattiene bene il condimento grazie alla ruvidezza della sua pasta e si accompagna benissimo a dei vini tipici della tradizione enologica sarda come vermentini o cannonau; può essere utilizzata per realizzare delle succulente minestre in brodo di pesce, carne o verdure, utilizzata come guarnizione in tutte le zuppe calde o ancora come insalata di pasta per piatti freddi; non disdegna essere condita con un ricco ragù che ne esalta i sapori ed i profumi.

La fregola sarda viene prodotta dai nostri produttori in diverse tipologie e dimensioni, per far si che tutti gli estimatori di questa eccellenza nostrana non restino delusi; la forma è rotondeggiante e la dimensione varia dai 2 ai 6 mm: troverete infatti tra le varie tipologie di fregola:

•    Fregola naturale media;

•    Fregola naturale fine;

•    Fregola tostata;

•    Fregola cannonau;

•    Fregola al nero di seppia;

•    Fregola integrale;

•    Fregola allo zafferano;

•    Fregola al Tartufo sardo;

•    Fregola al Grano del Senatore Capelli;


La fregola sarda, come si vede, è disponibile in diverse varianti di gusto e dimensione, la lavorazione è sostanzialmente sempre la stessa, con la differenza dell’aggiunta di ingredienti come il vino Cannonau o il nero di seppia durante la lavorazione, che rendono questa pasta tipica sarda ancora può gustosa e prelibata.

Scoprirne tutte le tipologie sarà davvero un piacere, un viaggio alla scoperta di un mondo antico in cui i sapori e i saperi di una cucina tradizionale sono sempre attuali e orientati alla conquista di nuovi orizzonti senza confini geografici o ideologici.

Chiamata in sardo “Fregula”, questo primo piatto tipico sardo ha origini antichissime, si farebbe risalire la sua nascita intorno al X secolo, periodo in cui si hanno le prime testimonianze della sua produzione e diffusione nei mercati locali, la datazione della stessa tuttavia è molto difficile in quanto, come per tanti altri prodotti tipici sardi della gastronomia locale la sua produzione avveniva prevalentemente nei contesti familiari e agropastorali, data la sua lunga conservazione e scadenza nel tempo. Si è poi diffusa nei mercati non solo regionali ma anche nazionali ed internazionali grazie alla sua duttilità in cucina, alla sua originalità nei sapori e alla sua lunga conservazione nel tempo, essendo una pasta secca che non teme certo lo scorrere del tempo.

Di certo non si sa se la sua nascita sia dovuta ad influenze del mondo arabo o sia un tipico prodotto sardo, quel che è certo è però che ormai è entrata di prepotenza tra i prodotti di nicchia della gastronomia sarda, molto apprezzata sia a livello locale che da parte di tutte le migliaia di turisti che ogni anno visitano i nostri territori alla scoperta di ricette antiche, sapori unici e inconfondibili da conquistare e portare con se, come una piccola conquista, un piccolo ricordo di una terra unica, generosa e inconfondibile.

La fregula sarda proposta in vendita da “La Cambusa dei Sapori”, è prodotta da un piccolo laboratorio artigianale per far si che tradizione, cultura e sapori antichi rimangano invariati e siano tramandati alle generazioni future.

Scoprire la bontà di questo tipico piatto sardo  sarà oltre che un piacere un dovere per tutti coloro che decideranno di acquistare questi prodotti di nicchia della cucina tipica sarda.

Vi aspettiamo numerosi, visitate il nostro sito internet www.lacambusadeisapori.com o scriveteci su info@lacambusadeisapori.it sapremo soddisfare tutte le vostre richieste ed esigenze.


© “La Cambusa dei Sapori” è un logo e un marchio depositato e registrato presso l’U.I.B.M.

Ogni riproduzione è riservata e vietata.

Recensioni

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

Fregola sarda, varie tipologie

Fregola sarda, varie tipologie

Scheda tecnica: Pasta tipica sarda ottenuta da un impasto di semola di grano duro e acqua.

Temperatura di lavorazione: Compresa tra i 14° ed i 17° centigradi, mentre l’essicazione avviene su telai in legno ad una temperatura tra i 26° ed i 35° centigradi.

Tempo di essicazione: 22 ore

Confezione: buste alimentari in pvc, confezioni sottovuoto.

Ingredienti: semola di grano duro, acqua, sale.


Accessori