Valeria e le cattive compagnie - Vincenzo Maria D'Ascanio Visualizza ingrandito

Valeria e le cattive compagnie - Vincenzo Maria D'Ascanio

SBC 001

Ma perché scrivi? Tanto non diventerai mai uno scrittore
  - e tu perché giochi a calcio? Pensi di diventare un   calciatore?-                                       
 - eh, ma io lo faccio per divertirmi…-
 - anch’io scrivo per divertirmi-
                             
Vincenzo D’Ascanio 15 marzo 2008

Prezzo comprensivo di spese di spedizione

Maggiori dettagli

50 Articoli

16,00 €

Dettagli

Il libro “Valeria e le cattive compagnie”, è il vincitore della prima edizione del Premio letterario Città di Dolianova, un concorso ideato per i scrittori emergenti, che non sempre riescono ad affermarsi attraverso i canali tradizionali. Lungi dal volersi improvvisare dei talent scouts, l’amministrazione comunale, grazie all’ausilio di una giuria, ha cercato di portare all’attenzione di qualche casa editrice sensibile gli scritti di alcuni autori esordienti e dopo aver terminato la lettura dell’opera di Vincenzo, non mi è difficile comprendere perché la Commissione l’abbia scelta.
 
Il libro, presenta la classica struttura circolare, all’interno della quale sia apre un lunghissimo flashback che ripercorre gli anni giovanili del protagonista, caratterizzati dall’amore per Valeria e dalla passione politica, due elementi che lo accompagneranno nel passaggio dall’adolescenza all’adulta. Il tema del passaggio, o per meglio dire del cammino, segna la traiettoria percorsa dal racconto, e lo stesso viaggio, intrapreso da Lorenzo dai suoi amici a bordo di una roulotte, non è altro che la metafora del tragitto che ciascun personaggio dovrà compiere per ritrovare se stesso.

Lorenzo comincia l’Università animato da una forte passione politica e s’innamora di Valeria, una neocomunista dal carattere indecifrabile. Insieme faranno un viaggio nel cuore della Sardegna funestata dalla crisi, per trovare risposte politiche ai drammi sociali dei nostri tempi. Tuttavia il loro progetto sarà influenzato dalle “cattive compagnie”: ex sessantottini idealisti al limite dell’utopia, politici bramosi di denaro e potere, bombaroli a piede libero, ragazzi dalle abitudini discutibili e vecchi terroristi nostalgici. Lorenzo affronterà l’angoscia della disillusione, ma scoprirà nell’individualismo uno strumento di riscatto sociale. Un libro sulla politica tra passione autentica e giochi di palazzo, tra crisi economica e voglia di riscatto.

Gli ambienti cagliaritani, il Bastione, il mercato di via Quirra ed il quartiere San Michele, vengono sapientemente descritti attraverso le persone che li abitano, lo stesso accade con il collettivo studentesco e con il circolo del partito, dove Lorenzo incontrerà i suoi compagni di ventura. Dal  finestrino della roulotte, che attraversa la Sardegna da un capo all’altro, scorrono le immagini di paesaggi piuttosto variegati, espressione di un territorio rurale, segnato dalla povertà e dalla arretratezza, in netto contrasto con la vivacità della vita cittadina.  Non mancano infine i riferimenti agli eventi più recenti della storia d’Italia: il G8 di Genova e quello dell’Aquila, irrompono nella storia narrata e nelle vite dei protagonisti, ancorandoli fortemente all’attualità.

Un romanzo avvincente e ben costruito, un autore giovane, ma già capace di affascinare con il suo racconto, un piccolo gioiello che abbiamo cercato di valorizzare con il nostro concorso letterario, una goccia nel mare, un piccolo passo in una lunga strada.   


Per maggiori informazioni:
http://valeriaelecattivecompagnie.blogspot.it/

Recensioni

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

Valeria e le cattive compagnie - Vincenzo Maria D'Ascanio

Valeria e le cattive compagnie - Vincenzo Maria D'Ascanio

Ma perché scrivi? Tanto non diventerai mai uno scrittore
  - e tu perché giochi a calcio? Pensi di diventare un   calciatore?-                                       
 - eh, ma io lo faccio per divertirmi…-
 - anch’io scrivo per divertirmi-
                             
Vincenzo D’Ascanio 15 marzo 2008

Prezzo comprensivo di spese di spedizione

Accessori