marghia antichi poderi jerzu Visualizza ingrandito

Marghia -Antichi Poderi Jerzu-

SKU 115

Nuovo prodotto

Vitigno: Selezione di uve Cannonau della zona di Jerzu.

Qualificazione: Cannonau di Sardegna Rosso D.O.C.

Aspetto: Colore rosso rubino con riflessi violacei, di buona fluidità e consistenza.

Profumo: Tipico delle uve Cannonau con importanti percezioni di mora matura e piccoli frutti di sottobosco.

Alcolicità: 13,5% Vol.

Temperatura di servizio: 16 - 18°C.

Dimensione prodotto: 750 ml

Maggiori dettagli

996 Articoli

Disponibile

8,33 €

Dettagli

Accostamenti:  Adatto per primi piatti e carni in umido

Imballaggio: Le bottiglie saranno confezionate in cartoni speciali anti rottura.  L'imballaggio è costituito da due elementi distinti e contrapposti: una "base" ed un "coperchio", che assemblati ed accoppiati tra di loro, creano vari punti di ancoraggio lungo l'intero asse della bottiglia. Ognuno dei due elementi (base e coperchio) allo stato "primario" sono costituiti da un foglio disteso in cartone ondulato opportunamente sagomato.

Per un regalo unico ed elegante scegli le apposite "Confezioni Regalo" presente sul sito, nell'apposita sezione.

Dimensione cartone: 50X55X50

Peso per cartone: 9 Kg; costo cartone Brt compreso nel prezzo.

Altre informazioni: Tra i tanti Cannonau di Sardegna D.O.C. Rosso, merita un ruolo di primo piano il Marghia ottenuto da una attenta e accurata selezione di uve Cannonau della zona di Jerzu. E’ un vino di colore rosso rubino con riflessi violacei, di buona fluidità e consistenza. Richiama il profumo tipico delle uve Cannonau con importanti percezioni di mora matura e piccoli frutti di sottobosco. Il gusto è sapido, armonico, fruttato, giustamente tannico. Ha una gradazione alcolica di 13,5% Vol. ed è adatto per accompagnare sia i primi piatti che carni in umido saporite. Si consiglia di servire ad una temperatura di 16-18 °C.

Il vino Marghia D.O.C. (Denominazione di Origine Controllata), in particolare, mostra caratteristiche qualitative e identificative tipiche, legate sia all'ambiente in cui viene coltivata la vite, sia al prodotto stesso che ai fattori umani utilizzati nel luogo stesso di produzione. Un disciplinare di produzione ne definisce poi  i parametri fondamentali che i vini D.O.C. devono avere, sia in termini di gradazione alcoolica minima, sia di colore, limpidezza, odore e gusto.

Certamente la coltivazione del vitigno Cannonau in Sardegna ha origini già dalla notte dei tempi; infatti il ritrovamento di vinaccioli di questo vitigno lungo il fiume Tirso, si fa risalire ad oltre 3.000 anni fa e ciò ne dimostra l’endemicità della varietà. Prodotto poi in tutta l’isola, il vino (detto anche Canonau) conta tre sottodenominazioni geografiche, ovvero: Jerzu, Capo Ferrato e Oliena di cui si ricorda il Nepente decantato perfino dal poeta Gabriele D’annunzio.

Questo vitigno a bacca rossa ha sempre avuto un ruolo di primo piano nella cucina tradizionale sarda e si è ritagliato sempre più un ruolo di primo piano per le sue capacità antiossidanti, per il suo potere quasi curativo che le venne attribuito nei secoli;  si associò infatti la longevità dei sardi, del tutto eccezionale, ad un consumo di questo fantastico vino, fino ad affermare che “il segreto della longevità degli isolani risiederebbe nelle bacche di vite”. “Il cannonau di Sardegna allunga la vita”; da sempre sostenuto, forse con un po’ di campanilismo dai sardi, oggi sembra trovi dei riscontri anche medici a queste affermazioni: il segreto dell‘elisir di lunga vita sarebbe nel suo vitigno che contiene procyanidinis, potente antiossidante con benefici vascolari riscontrati da 5 a 10 volte più alto rispetto alle altre varietà.

Come tutte le sane abitudini tuttavia non si deve esagerare nel suo consumo, perché se degustare un buon vino come il Marghia di Jerzu allunga la vita, d’altra parte un abuso degli alcolici rende vana questa proprietà naturale riconosciuta e apprezzata dai più. Il consumo del Cannonau della Vitivinicola Antichi Poderi di Jerzu è  da sempre un motivo di orgoglio, sia da parte dei viticoltori che con tanti sacrifici dedicano 10 mesi all’anno della loro vita alla coltivazione e alla cura del loro vigneto fino a giungere poi al consumo e alla degustazione del loro Cannonau, sia da parte degli amministratori, degli enologi che, con sapiente maestria sono riusciti ad ottenere un vino Cannonau dalle proprietà organolettiche decisamente eccelse mantenendo viva la tradizione produttiva di un tempo seppur innovata nella tecnologia produttiva e nella tutela del prodotto finale con le importanti certificazioni di qualità.


Il disciplinare di produzione infatti prevede una gradazione minima del 12.5% per il Rosso e per il Rosato, del 13% per la versione Riserva, del 16% per il Cannonau liquoroso dolce e del 18% per quello liquoroso secco. Il Marghia, come detto ha una gradazione alcolica di 13,5% Vol. e questa sua corposità è decisamente marcata e persistente. Bere un buon bicchiere di vino a pasto ristorerà certamente il corpo ma anche lo spirito, la convivialità e rallegrerà le vostre giornate; fatevi conquistare perchè le tradizioni di un popolo, di un territorio si percepiscono e si apprezzano soprattutto a tavola. “La Cambusa dei Sapori” sarà lieta di portare sulle vostre tavole il buon vino Cannonau di Jerzu, con tutte le sue referenze e tutti i profumi e sapori di Sardegna.


© “La Cambusa dei Sapori” è un logo e un marchio depositato e registrato presso l’U.I.B.M.

Ogni riproduzione è riservata e vietata.

Recensioni

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

Marghia -Antichi Poderi Jerzu-

Marghia -Antichi Poderi Jerzu-

Vitigno: Selezione di uve Cannonau della zona di Jerzu.

Qualificazione: Cannonau di Sardegna Rosso D.O.C.

Aspetto: Colore rosso rubino con riflessi violacei, di buona fluidità e consistenza.

Profumo: Tipico delle uve Cannonau con importanti percezioni di mora matura e piccoli frutti di sottobosco.

Alcolicità: 13,5% Vol.

Temperatura di servizio: 16 - 18°C.

Dimensione prodotto: 750 ml

Accessori