Arazzo Capre e Mattonelle Coop. Tessile "Su Marmuri" Visualizza ingrandito

Arazzo Capre e Mattonelle Coop. Tessile "Su Marmuri"

SKU 1087

Nuovo prodotto

Descrizione: Disegno di Maria Lai, tecnica a pibionis (dal sardo tradotto letteralmente: acini d’uva), colori: bianco/nero naturale; arazzo tutto pieno, bicolore, realizzato in lana sarda; manufatto di artigianato artistico tessile tipico e tradizionale della Sardegna (IT), a tessitura completamente manuale.

Dimensione: 135x60 cm. circa.

Prodotti solo su ordinazione.

Tempistica: 60 giorni.

Maggiori dettagli

98 Articoli

Disponibile

358,68 €

Dettagli

N.B.: I disegni potrebbero leggermente variare volta per voltadalla fotografia indicata per avere sempre pezzi unici al mondo.

Altre informazioni: Se avete uno spazio della vostra casa che volete arredare con uno stile sardo e con gusto, allora qui avete trovato la soluzione a tutti i vostri problemi; vi basterà acquistare questo magnifico arazzo capre e mattonelle della coop. Tessile “Su Marmuri” di Ulassai. Realizzato da un disegno di Maria Lai, artista che non ha certo bisogno di presentazioni, questo arazzo diventa un eccellente complemento di arredo per gli ambienti più pregiati della vostra casa, perché diventerà il pezzo più ammirato della vostra casa, il prodotto più desiderato e invidiato che tutti vorrebbero avere per le loro abitazioni.

Realizzato interamente in lana sarda, utilizzando come sempre per questi manufatti, la tecnica a pibiones, è disponibile nei colori bianco e nero è realizzato interamente con la tessitura a mano e rappresenta un eccezionale manufatto di artigianato tessile tipico e tradizionale della Sardegna, unico nel suo genere e acquistabile solo su ordinazione, salvo disponibilità immediata nel laboratorio; in caso contrario sarà consegnato entro 60 giorni dall’acquisto; ha una dimensione di 60 cm di larghezza e 135 cm di lunghezza.

Come per tanti altri manufatti che prendono ispirazione dai disegni di Maria Lai vengono raffigurate in questo arazzo a mattonelle, le caprette, animale che contraddistingue questo territorio dell’Ogliastra, paese che guarda al mare ma che è arroccato sotto le pendici del monte Tisiddu, imponente parete rocciosa a strapiombo sul paese di Ulassai; qui le capre, da sempre presenti per la morfologia del territorio, hanno nei secoli ispirato la realizzazione dei manufatti tessili che hanno ispirato prima le donne di casa nel confezionamento dei vestiti e di recente il laboratorio tessile che ha aperto l’attività nel 1971 e che oggi continua con rinnovata fiducia e maestria questa grande capacità realizzativa, ispirandosi non solo alle caprette per l’appunto, ma anche ai cinghiali, agli uccellini e alla flora locale.

La stessa Maria Lai ha tratto ispirazione dal suo territorio, riproducendo nelle sue innumerevoli opere, le caprette, le montagne circostanti, i paesaggi, con un intreccio di fili davvero suggestivo, fantasioso che lascia tutti senza fiato. Le sue opere, apprezzate in tutto il mondo, sono un degno ambasciatore di questi territori così affascinanti, così misteriosi e arcaici allo stesso tempo. Tutte le sue opere appaiono come una reinterpretazione di tutta la sua vita e i vari cicli si assemblano armonicamente l'uno con l'altro; la velocità inattesa dei segni-disegni si fonde con i grovigli di fili e di corde di telaio e di geografie. Considerata a pieno titolo l'artista più significativa della Sardegna e scomparsa di recente, lascia una eredità pesante in questo territorio, un vuoto difficilmente colmabile; il suo paese natale gli dedica un intero museo, “La Stazione dell’Arte di Ulassai”, mentre la coop tessile “Su Marmuri” di Ulassai fa tesoro di questa grande e significativa collaborazione e porta sempre vivo nelle sue opere il ricordo di una piccola donna (di statura) ma certamente di grande valori culturali, sociali, storici.

La sua memoria rivive in tutte le opere che ha lasciato a questo territorio e nell’arazzo capre a mattonelle così come in tante altre opere appare sempre il suo nome in calce, come a volere mantenere sempre vivo il suo ricordo, la sua memoria storica; quasi come i fili che lei stessa tesseva per realizzare le sue opere, fili che segnano un percorso indelebile, non solo in tutti i manufatti di artigianato tipico sardo, ma anche nel cuore delle genti che ne hanno potuto apprezzare il suo valore, la sua cultura, la sua umiltà e bontà d’animo.

Ecco l’arazzo capre a mattonelle della coop tessile “Su Marmuri” di Ulassai rappresenta tutto questo, l’attaccamento al proprio territorio, alle proprie origini storiche, ai simboli identitari di questo territorio, ai propri grandi e illustri ambasciatori di cultura, il tutto sapientemente riprodotto e rappresentato in tutti questi capolavori d’arte tessile che le Donne (con la D maiuscola) del laboratorio di Ulassai sono state in grado di realizzare.

© “La Cambusa dei Sapori” è un logo e un marchio depositato e registrato presso l’U.I.B.M.

Ogni riproduzione è riservata e vietata.

Recensioni

Valutazione 
29/11/2017

in una parola: fantastico !!!

qualità eccellente, ben rifinita, e la completa maneggevolezza: eccellente!!!
comunicazione eccellente senza precedenti!!!
cordialità del cliente: 10 !!!

    Scrivi una recensione

    Arazzo Capre e Mattonelle Coop. Tessile "Su Marmuri"

    Arazzo Capre e Mattonelle Coop. Tessile "Su Marmuri"

    Descrizione: Disegno di Maria Lai, tecnica a pibionis (dal sardo tradotto letteralmente: acini d’uva), colori: bianco/nero naturale; arazzo tutto pieno, bicolore, realizzato in lana sarda; manufatto di artigianato artistico tessile tipico e tradizionale della Sardegna (IT), a tessitura completamente manuale.

    Dimensione: 135x60 cm. circa.

    Prodotti solo su ordinazione.

    Tempistica: 60 giorni.

    Accessori